· 

Blockhaus Marathon 2018, in bici, alla conquista del gigante di pietra!

È il 1967, è l'Italia degli anni '60, il mondo a colori sta per travolgere il bianco e nero. La geniale idea di patron Torriani porta i girini sulle rampe del Blockhaus. Il ciclismo non ha ancora superato la prematura scomparsa di Coppi ma è uno sport di massa, uno sport popolare, epico, duro, alla ricerca del nuovo campione. Quel campione è un belga, quel campione si chiama Eddy, quel campione che sarà il Pele' delle due ruote nasce quel giorno sui tornanti del Blockhaus, quell'epopea nasce sulla Majella. Eddy arriva distrutto dalla fatica, senza ossigeno, Eddy quel giorno crolla dopo aver dominato, Eddy quel giorno diventa Merckx.  Quelle immagini oramai sgualcite e polverose, vecchie di mezzo secolo, creano la legenda del Blockhaus,  la montagna madre che tutti vogliono conquistare. Il Blockhaus non è una salita,  è un luogo di pellegrinaggio. Il misticismo della montagna incrocia la fatica. I tornanti del Blockhaus sono rasoiate sui muscoli. Il respiro si fa corto già dopo i primi chilometri. Quando poi il panorama rigoglioso e verde da spazio al paesaggio lunare, il cuore incontra la montagna.  L'emozione divora l'incedere. La fatica travolge la lucidità.

La nostra Marathon non è una semplice gara, una fondo più dura del solito. La Blockhaus Marathon è un gioco da adulti con il cuore capace di riempirsi. Sarà una giornata indimenticabile per ogni cicloamatore,  per ogni appassionato. Entrare in simbiosi con la Majella Madre rende più leggeri, crea sogni. Non puoi mancare! Non puoi perdere questa occasione irripetibile!  Conquista il gigante di pietra!